Saltare la navigazione, andare direttamente al contenuto principale

CHIAMACI 800 699 927

Protesi dentali sugli impianti

Inizia il contenuto principale

Tu sei in:

  1. Protesi dentali sugli impianti

Cosa si intende per protesi su impianti?

È il caso più comune, dal momento che prima si collocano in bocca gli impianti, e successivamente, in funzione degli elementi mancanti del paziente, la protesi o la corona.

In quali casi si consiglia una protesi su impianti?

È raccomandata sia nei casi di mancanza di uno o più elementi dentali, come in quelli di pazienti con totale assenza di denti (edentuli).

Come si colloca una protesi su impianti?

In primo luogo, si predispone l'impianto (o gli impianti), quindi si deve attendere la fase denominata osteo-integrazione, che è il processo grazie al quale l'impianto si integra con l'osso. Questo processo richiede solitamente dai 3 ai 4 mesi. Successivamente verrà posizionata la protesi.

Che tipo di protesi si usa sugli impianti?

In base alla modalità di fissaggio all'impianto, abbiamo due diversi tipi di protesi:

  • Cementate: la protesi viene fissata all'impianto con un cemento biocompatibile.
  • Avvitate: la protesi viene fissata all'impianto mediante una vite. Il grande vantaggio in questo caso è il fatto di poter essere rimossa più facilmente sia per il controllo che per la pulizia dell'impianto, della mucosa orale, ecc.

Trattamento di protesi fissa su impianti

Ridona bellezza e naturalezza agli elementi dentali persi.

Richiedi appuntamento Online

Ti chiamiamo

Lasciaci i tuoi dati e ti contatteremo:

Fine del contenuto principale