Il blog di Vitaldent

Il blog dove troverai abitudini, trattamenti e consigli per la salute dentale

Categorías

Cos’è il morso crociato e come si corregge?

morso crociato

Cos’è il morso crociato?

Il morso crociato è una malocclusione abbastanza comune soprattutto nei bambini. Definiamo malocclusione un’alterazione della posizione dei denti o delle ossa che li sorreggono, influenzando così la funzionalità e l’estetica della bocca.

Parliamo di una malocclusione prodotta da un disallineamento dei denti dell’arcata superiore in relazione a quella inferiore, quando questa è dovuta ad un’inadeguata posizione di qualche dente oppure ad una deviazione della mandibola. Esistono diversi tipi di morso crociato che dobbiamo differenziare tra loro:

  • Morso crociato anteriore: quando i denti anteriori superiori, gli incisivi e canini, rimangono dietro ai denti anteriori inferiori.
  • Morso crociato posteriore: quando i denti superiori laterali rimangono dietro ai denti inferiori laterali da un lato o da entrambe le parti.

Causa del morso crociato

Il morso crociato può prodursi per cause genetiche, ambientali o funzionali. In generale le più comuni sono le seguenti:

  • Compressione della mascella o del palato stretto: questa origina uno spazio inadeguato per i denti, provocando alterazioni nella loro posizionamento.
  • Allargamento o dilatazione della mandibola: facendo sì che i denti inferiori restino al di sopra di quelli superiori.
  • Per abitudini di suzione inadeguate
  • Per traumi mandibolari

Che problemi crea?

I pazienti con morso crociato possono avere dolori alla mandibola, problemi nell’articolazione e altri problemi come la retrazione gengivale.

Se non si cura per tempo, questo può portare delle conseguenze a lungo termine, come dolori alla testa – per la tensione nella quale è situata la mandibola – e digrignamento dei denti. Inoltre, si possono produrre problemi estetici dovuti dalla posizione della mandibola e dei denti.

Come diagnosticarlo?

Se si individuano dei segni o dei sintomi descritti in questo articolo, l’ideale è prendere appuntamento con il proprio dentista di fiducia il prima possibile.

Il morso crociato può svilupparsi a qualsiasi età, però come già abbiamo anticipato, è più frequente nei bambini, per cui l’ideale è individuarlo il prima possibile e correggerlo tempestivamente con un trattamento opportuno dal proprio dentista.

Qual è il trattamento necessario e quanto può costare?

Esistono varie opzioni di trattamento a seconda del problema generato e del paziente che ne soffre:

  • Apparecchio d’espansione: si tratta di un apparecchio, che si colloca nel palato dei bambini per realizzare un’espansione del palato di forma progressiva e ottenere così, lo spazio adeguato. In questo modo i denti si posizionano ottenendo un morso corretto. Questo si può realizzare solamente nei bambini visto che non possiedono ancora completamente le ossa ben salde.
  • Placchette: è l’ortodonzia che si utilizza negli adulti con morso crociato per correggerlo nel miglior modo possibile. Mediante le placchette si cambia la posizione dei denti affinché si allineino in una posizione adeguata.
  • Chirurgia: esistono casi più complicati, soprattutto negli adulti, in cui è necessario eseguire un’espansione del palato tramite chirurgia, per ottenere lo spazio adeguato nelle mascelle e poi allineare i denti mediante placchette.

Voci correlate

Lascia un commento

Nessun commento

Non ci sono ancora commenti su questo post.