Il blog di Vitaldent

Il blog dove troverai abitudini, trattamenti e consigli per la salute dentale

Categorías

Hai un molare cariato? Scopri perché avviene e come si cura

molare cariato

Quando parliamo di un “molare cariato” ci riferiamo alle carie in un molare che origina un buco in esso e lo distrugge, producendo l’effetto di un molare rotto o macchiato.

New Call-to-action

 

Perché avviene?

La carie dentale avviene a causa di una demineralizzazione dello smalto prodotta da diversi batteri che vivono nella cavità orale, come per esempio lo Streptococcus Mutans. Questi batteri si alimentano degli idrati di carbonio (zuccheri), li fermentano e generano degli acidi che producono la demineralizzazione dello smalto. Demineralizzandosi, lo smalto diventa debole e si rompe, facendo avanzare la carie verso le zone più profonde.

La carie dentale è una malattia multifattoriale, vari fattori ne causano l’origine, come la dieta ed i microrganismi. Questi fattori unendosi a una scarsa igiene orale, danno origine alla carie dentale. Una scorretta igiene orale porta ad un accumulo dei resti alimentari nei solchi e fessure dei denti. Questi resti di alimenti sono un substrato molto importante per i batteri che generano assieme carie dentali. Un molare cariato può avere una piccola carie, oppure può avere una lesione che distrugge completamente lo smalto, arrivando alla dentina e infettando tutta la corona del dente, lasciandolo totalmente rotto. Devi sapere che al di sotto si trova la radice e che questa, se non si cura, può originare grandi problemi ed anche infezioni.

Quali sintomi presenta?

Lo sviluppo di questa malattia chiamata carie dentale è graduale e sistematica. Di solito, appare un dolore intenso, persistente e pungente, con comparsa di infezione, accompagnata da una corrispettiva infiammazione. Se la carie è molto infiammata, si noterà con la lingua che la corona è distrutta oppure lo si vedrà guardandosi allo specchio.

Come si cura e perché?

In primo luogo, se noti qualsiasi tipo di sintomo che indichi la comparsa di una carie, o un molare cariato, devi rivolgerti al tuo dentista di fiducia affinché lo valuti e ti consigli il trattamento più adatto da seguire.

Per prima cosa, effettuerà un esame del dente e osserverà le reazioni ad alcuni stimoli per vedere se ci sono infezioni oppure no. Nel caso in cui hai un’infezione, il dentista somministrerà una ricetta di antibiotico per una settimana in modo tale da eliminare l’infezione. Non appena l’infezione verrà curata, a seconda della condizione verranno effettuati vari trattamenti:

  • Otturazione: consiste nel pulire tutta la carie dal dente e successivamente ricostruire tutto il molare coprendo il buco che si è formato con un materiale resinoso per mantenere la cavità chiusa. Poi si ricostruisce la parte del dente affinché sia il più possibile funzionale.
  • Endodonzia: se la carie è arrivata alla polpa bisognerà arrivare fino alla polpa per pulirla completamente e chiuderla mantenendo il dente in bocca senza infezione né dolore. Questo è quello che si dice terapia canalare o endodonzia dentale.
  • Estrazione della parte o resto radicolare: se la parte del dente non si può salvare perché la distruzione è severa che non si può ricostruire, bisognerà estrarre interamente la parte del dente o parte della radice del dente rimasta in bocca, per eliminare qualsiasi tipo di infezione.

Prevenzione per evitarlo

Per evitare ogni tipo di problemi, bisogna seguire una corretta igiene orale ogni giorno. Quindi eviteremo l’accumulo di resti alimentari affinché i batteri non si formino e generino le carie. La dieta è importante, infatti bisogna evitare qualsiasi tipo di dieta molto criogenica come tutti quegli alimenti ricchi di zuccheri e molto appiccicosi tanto da aderire alla superficie dentale.

Devi ricordare che è importante andare dal tuo dentista di fiducia periodicamente, almeno annualmente, per realizzare una revisione generale ed una pulizia professionale evitando l’avanzare delle carie.

New Call-to-action

Voci correlate

Lascia un commento

Nessun commento

Non ci sono ancora commenti su questo post.